venerdì 18 agosto 2017

Dentro il vortice del terrore...

Foto(di)vagando
Cordoglio, sì! Per carità, lo premetto, onde evitare le stolte sequenze di indignazione... sebbene io abbia sulla morte e sul destino convinzioni molto radicate che me li fanno affrontare senza il terrore ed il cordoglio che generalmente si sprecano in questi casi; tutto è perfetto sulla strada che stiamo percorrendo e tutto è conseguenza del nostro essere come siamo.

Eppure ho grande frustrazione per l'uso della paura che gli oscuri adottano come forma di controllo. 
I vampiri, è noto, si nutrono di paura (oltre che di sangue, ma in questo caso si tratta di vampiri energetici) ed è beffardo e profondamente tragico che essi non possano entrare in alcun luogo se non espressamente invitati da chi vi abita.

La nostra paura li fa entrare nella nostra vita, li invita, li nutre. Il terrorismo è esattamente questo la “gestione della paura”. Ci chiederanno di fare cose stupide e crudeli, molto presto… e noi, purtroppo le faremo ringraziandoli anche, perchè ci stanno proteggendo! 
Eppure l'unico a guadagnare in questo rapporto è il vampiro, il burattinaio. Il potere!

Rosa Bruno

5 commenti:

  1. E' lampante che è la paura a gestire l'umanità. Chi la crea la paura ? Oggi, diciamo che è l' élite a muovere i fili. Nulla da eccepire ma, nel vortice della paura ci siamo relegati anche da soli. Da bambini c'è l'uomo nero, se vai contro le leggi si va in galera (qualche volta all'inferno) Quello che voglio dire che la paura è ormai radicata in noi. Senza nascondere che alle persone che non hanno potere, il piacere di infondere paura, quando possono, non si tirano indietro. La mia morale, che per altro può non essere condivisa, è la gente che si proclama normale a fare più paura, basta ascoltare un tg. Per come la vedo, è il popolo che deve cambiare, siamo una massa, gli altri, i potenti cattivi sono pochi rispetto a noi.... Antonio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì Antonio! Non a caso qualsivoglia possibilità di cambiamento deriva da noi, dalle nostre scelte e da quello che riusciamo a "vedere" intorno a noi... il modello di società che questo sistema ha implementato è certamente compartecipato da tutti noi, che "permettiamo" alla paura, all'egoismo, alla stoltezza di passare. Dipende da noi... dipende dalla nostra maturazione spirituale.

      Elimina
  2. Concordo con il tuo post.
    Mi torna in mente il "ministro della paura" di Antonio Albanese: https://www.youtube.com/watch?v=kx8xiRllre0&list=RDkx8xiRllre0#t=53

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! L'accostamento calza perfettamente!
      Ciao Berica

      Elimina
  3. I love reading through an article that can make people think.
    Also, thank you for permitting me to comment!

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti è stata attivata. Tutti i commenti devono essere approvati dall'autore del blog.
Non verranno presi in considerazione gli interventi non attinenti agli argomenti trattati nel post o di auto-promozione.

Grazie.